Cantieri di messa in sicurezza

Da Novembre a Maggio 2017 sono state eseguite le prime operazioni di messa in sicurezza ed è stata realizzata la copertura in acciaio.

I soggetti coinvolti sono stati:

SABAP Umbria/UCCR Umbria/IsCR

RUP: Raoul Paggetta (SABAP)

Progettista: Riccardo Vetturini

Imprese: Lunghi s.r.l. e SOFEV di Bazzurri Sandro & C. s.n.c.

Consulenze: per la gestione delle macerie Maria Elena Corrado, Stefania Argenti, Giuseppina Fazio, Fabio Aramini, Dora Catalano (IsCR)

Rilievi: CPT Studio s.r.l. (RUP: arch. Gisella Capponi, Direttore IsCR)

 

Da Febbraio ad Aprile 2018 è stata eseguita la seconda fase di messa in sicurezza.

I soggetti coinvolti sono stati:

SABAP Umbria/IsCR/Soprintendenza Sisma

RUP: Raoul Paggetta (SABAP)

Progettista e Direttore dei Lavori: Stefano Podestà (incarico IsCR)

Direttori Operativi: Stefania Argenti, Maria Elena Corrado, Giuseppina Fazio (IsCR)

Consulenze: Paolo Scarpitti (IsCR)

Direzione scientifica per gli aspetti storico artistici: Giovanni Luca Delogu (SABAP)

Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione: Chiara Romano

Imprese: CESA di Falcini Enzo s.r.l. e Umbra Control s.r.l.

Restauratori: volontari CHIEF (Cultural Heritage International Emergency Force)

Rilievi: CPT Studio s.r.l.